CHI SONO

In ogni piatto io vedo una storia.
Sono innamorata della cucina da sempre. Mi piace studiare e poi inventare, sperimentare e perfezionare, rifinire e, quando ci vuole, riprovare fino a essere completamente soddisfatta del risultato.
Ho avuto due maestri: uno del profondo Nord, la mia energica nonna austriaca, e uno del profondo Sud, il mio talentuoso padre calabrese.
Entrambi mi hanno insegnato il rispetto per gli ingredienti semplici e di qualità, e l’importanza di conoscere la tradizione per poter creare qualcosa di nuovo.
Entrambi mi hanno insegnato che in ogni piatto c’è prima di tutto cultura: ci sono le usanze di uno spicchio di mondo, le conoscenze di tutte le donne e gli uomini che quel cibo l’hanno cucinato prima di noi, il percorso di uno o più ingredienti.
Cos’è tutto questo se non una storia, ogni volta unica, ogni volta capace di suscitare stupore e meraviglia?